Passione henné, la scelta migliore che c’è! Con questo tutorial lo applichi subito e in modo facile, risultato da vero professionista!

Forse non lo sai, ma l’ultima tendenza della Hair Care routine è proprio questa: applicare l’henné da sole! Ti spieghiamo come fare, con qualche trucchetto.

Sei stanca delle tinte commerciali? Qualsiasi cosa ti dicano i parrucchieri, che utilizzano prodotti di qualità che non danneggiano e fanno male ai capelli, non crederci fino in fondo. Potrebbero essere validissime sul fronte colorazione, ma non sul quello salute del capello. Le tinture di qualsiasi marca contengono plastiche, alluminio, sostanze tossiche e chimiche, e distruggono inevitabilmente la tua folta chioma. Questo perché è alla base delle miscele che li compongono che ci sono questi elementi chimici, altrimenti non colorerebbero così facilmente ed intensamente!

Proprio per questo non possiamo non proporti di fare almeno una volta nella vita, l’henné. Si tratta di una tecnica di colorazione che in realtà è un vero e proprio trattamento di bellezza per risanare i tuoi capelli. Lo si applica in un modo particolare, è vero che avrai bisogno di più tempo, ma fidati, avrai dei risultati più che soddisfacenti nel lungo periodo.

Soprattutto i tuoi capelli saranno sani, corposi, lucenti e colorati in modo naturale!

henné tutorial
henné tutorial (Credits: You Tube @ProgettoTrecceFatate)- CambioTaglio.it

Iniziamo con il dirti che devi preparare i capelli in un certo modo. Non pensare che applicare l’henné su capelli sporchi o lavati con i prodotti in commercio. Se vuoi avere un risultato soddisfacente, devi prima sapere come agisce questa magia. Differentemente dalle tinte in commercio, “non tinge penetrando nella cuticola”, ma viene stratificato nel capello. Per questo non crea danni.

Ogni singolo capello è composto da: midollo, corteccia e cuticola. Dallo strato più interno a quello esterno, la colorazione naturale agisce per “stratificazioni”. Infatti, più trattamenti di henné fai in base alle erbe utilizzate, maggiore sarà l’intensità del colore. Non si utilizzano prodotti chimici, perché questo trattamento consta nell’associazione di erbe, per lo più Lawsonia e altre in base al colore che si vuole ottenere, ed agiscono per colorare stratificando il capello.

L’henné classico per eccellenza è quello che colora di Rosso, appunto la Lawsonia. Ma data la bellezza che conferisce, nel corso del tempo, infatti è un trattamento antichissimo utilizzato da sempre in Oriente, permette anche altre nuance. Il nero con l’Indico, per avere riflessi violacei si utilizza l’Ibisco o il Katam, mentre per avere nuance ramate il Legno di campeggio è perfetto. Ancora c’è l’Alcanna, il Crespino il Mallo di noce e tanti altri modi per colorare i capelli.

Come si applica al meglio?

Applicare l’hennè da sole, ecco i passaggi fondamentali

Iniziamo con il dirti che la preparazione dei capelli fa un buon 60% del risultato da ottenere, quindi più della metà. Come si preparano? Acquista uno shampoo senza parabeni, del tutto naturale, meglio se a base di erbe. Sia perché agiscono purificando il capello, ma anche perché permette alle erbe tintorie di stratificarsi meglio, differentemente dai prodotti in commercio le cui sostanze chimiche agiscono al pari di oli che fanno scivolare via la colorazione. Quindi, non solo danneggiano, ma non permettono di tingere naturalmente i capelli, azione che reca tanti benefici. Fatta questa premessa fai solo lo shampoo, risciacqua con cura, e poi districa i capelli, adesso viene il bello.

henné tutorial step 1
henné tutorial (Credits: You Tube @ProgettoTrecceFatate)- CambioTaglio.it

Spalmare l’henné con cura, con questo trucchetto sarà più facile

Per facilitare il tutto, dopo aver lavato e districato i capelli, ti conviene suddividere le ciocche in sezioni, in modo da avere la situazione sotto controllo. Perché quando acquisti l’henné lo ritrovi sottoforma di polverina essiccata, e dovrai creare tu l’impacco. Ogni colorazione necessita di una certa temperatura dell’acqua, così per non sbagliare puoi tranquillamente utilizzare un termometro da cucina per alimenti. Dopo aver semplicemente miscelato erbe e acqua, inizia ad applicare alla radice.

henné tutorial step 2
henné tutorial (Credits: You Tube @ProgettoTrecceFatate)- CambioTaglio.it

Raccogli i capelli e spalma l’henné, ma attenta: non usare l’alluminio!

Macchia? Un pochino, ma con un po’ di olio di cocco spalmato sulla fronte e la zona basette, il colore scivolerà via. Su vestiti, asciugamani e piastrelle del bagno, basta risciacquare, non avrai danneggiato nulla. Utilizza dei guanti per proteggere le mani, e dopo aver applicato alla radice, puoi “impiastricciare” letteralmente, le lunghezze per garantire un effetto più naturale. Un errore da non commettere: utilizza ciotola e mestolo per mescolare l’impacco in legno o in plastica, mai in alluminio! Altrimenti, rischi di avere i capelli… verdi! Si tratta pur sempre di prodotti di Madre Natura i quali seguono le loro leggi, non puoi cambiarle, adattati a loro.

henné tutorial step 3
henné tutorial (Credits: You Tube @ProgettoTrecceFatate)- CambioTaglio.it

Per avere le idee ancora più chiare, ti mostriamo un video tutorial dal quale potrai imparare in modo pratico e veloce come realizzare alla perfezione quanto ti abbiamo spiegato finora. Sappi che le regole basilari le hai imparate, adesso però occorre metterle in pratica. Questa beauty influencer è bravissima, segui i suoi trucchetti, e vedrai che chioma luminosa!

Particolari in risalto

  • Fa bene ai capelli, non li danneggia, ma ricostruisce quelli spezzati
  • Il colore è assolutamente naturale
  • Si possono mixare più erbe in base al colore che si desidera

Leggi anche

Consigliato per

  • Chi vuole tingere i capelli in modo naturale

Vantaggi

  • E' un trattamento con innumerevoli vantaggi
  • Colora senza sostanze tossiche i capelli
  • Nutre, idrata e favorisce il benessere del capello

Svantaggi

  • Dovrai districare i capelli senza balsami con plastiche e parabeni

  • Notice: Undefined variable: svantaggio_2 in /var/www/cambiotaglio.it/wp-content/themes/bimber-child-theme/template-parts/content-single-classic.php on line 110
  • Dopo il trattamento devi aspettare due giorni per lavare i capelli